20/11/2017
IL FASHION ED IL LIVING Incoming buyer dall’Europa
La Regione e le Camere di commercio dell’Emilia-Romagna insieme per offrire alle imprese del territorio concrete opportunità per rafforzare la loro presenza sui mercati internazionali attraverso il progetto “Promozione export e internazionalizzazione intelligente” approvato dal Mi.S.E. e condiviso dalla Regione Emilia-Romagna, che prevede la concessione di contributi alle imprese regionali nell’ambito di un apposito bando.
L’iniziativa prevede la selezione e l’invito in Emilia-Romagna di due delegazioni di qualificati buyer internazionali per incontri personalizzati dei comparti focus (moda e home living), prestando altresì attenzione alle esigenze delle imprese.
Il progetto è rivolto alle aziende attive con sede legale e unità operativa in Emilia-Romagna e le reti formali di impresa (L. 33/2009) produttrici dei seguenti comparti:
- settore “fashion” con le seguenti priorità: abbigliamento programmato, calzature e accessori;
- settore “home living”: interior design,  tavola, cucina, arredi e complementi, illuminazione, tessile per la casa, homeware.
Saranno ammesse esclusivamente le aziende emiliano-romagnole regolarmente iscritte alla Camera di commercio territorialmente competente, la cui attività aziendale sia coerente con i settori di riferimento. La lingua veicolare è l’inglese. Non è previsto servizio di interpretariato. E’ richiesta la dotazione del sito web aziendale in lingua inglese.
Il progetto prevede la partecipazione di minimo 15 aziende per ciascun comparto, per un massimo complessivo di 60 aziende.
Per partecipare all’iniziativa le imprese e le reti formali di imprese (L. 33/2009) dovranno accedere al bando regionale per la concessione di contributi a progetti di promozione export e di internazionalizzazione in modalità telematica attraverso lo sportello virtuale di Unioncamere Emilia-Romagna http://servizionline.ucer.camcom.it/front-rol/.
Non saranno ammesse altre modalità di presentazione delle domande.
E prevista una quota fissa di partecipazione di euro 250,00. Il contributo concesso con il bando regionale costituisce un aiuto “de minimis” reso in termini di servizi pari a euro 916,67.

 
hosting & web application by baitech
web design by artforart